Simonetti Francesca

(S)guardo è una raccolta di fotogra e scattate in diverse località dell’India. Quello che affascina maggiormente è quanto siano ancora fortemente legati al passato e alla loro antica cultura che, a differenza di molti altri paesi, hanno mantenuto nonostante la globalizzazione. Ci si ritrova in un mondo completamente differente e si viene rapiti dall’atmosfera circostante.

Questa attrazione mi ha portato a scattare molto e man mano notavo quanto anche loro fossero a loro volta interessati a me e alla mia diversità. Si era creato un rapporto di sguardi tra completi estranei, che era tutto ciò che ci legava. Essere gli unici occidentali non era facile a volte, tutti gli occhi erano a noi, soprattutto durante la visita alle attrazioni principali della città, dove i turisti indiani che si potevano permettere un cellulare ci chiedevano di avere una foto insieme o ci fotografavano senza che ce ne accorgessimo. Ho notato che, come noi, anche loro hanno una ssazione per i “sel e” e in una realtà come la loro, dove si circola ancora con i carri a buoi o cammelli, risalta molto di più questo aspetto. Generalmente sono molto disponibili nel farsi fotografare, sorridono spontaneamente per creare un contatto, mentre talvolta sono loro a chiederlo per ricevere del denaro in cambio, sapendo quanto gli stranieri siano attratti dalla loro bellezza. Solo una volta mi è capitato di essere respinta, da un barbiere nelle caotiche vie di Old Delhi, ma purtroppo o per fortuna avevo già scattato. In quel momento il rapporto di scambio si era rotto.